Le zanzare d’inverno dove sono?

Il freddo le fa sparire. Ma i mesi in cui non ci infastidiscono sono sempre meno. E anche la zanzara tigre ormai è diventata di casa. Colpa del clima che cambia.

La presenza delle zanzare è come un vero e proprio sensore del cambiamento del clima e della temperatura.

Anche l’impressione che ce ne siano più di qualche anno fa non è infondata ed è legata allo sviluppo urbanistico incontrollato e all’inquinamento di canali e fiumi; ambienti ideali per le zanzare che, non avendo lì predatori, riescono a riprodursi in modo eccezionale.

Viviamo insomma nei luoghi che piacciono anche a loro! Le semiperiferie con le villette a schiera e i giardini ben annaffiati sono il loro ideale.

Ecco la stagionalità della zanzara comune:

  • Alla fine dell’autunno le ultime generazioni di femmine cadono in uno stato di torpore, una specie di letargo.
  • L’inverno lo passano dormienti nelle cantine, ma anche nelle abitazioni, nascoste dietro gli armadi o nei pertugi.
  • All’arrivo del caldo si risvegliano, fanno i loro primi pasti di sangue e portano a maturazione le uova che danno il via alle generazioni di zanzare estive.
  • A maggio-giugno, invece, si presenta puntuale nei centri urbani la Culex pipiens, classica zanzara cittadina.

Ecco spiegato, le zanzare non muoiono ma vanno in, se così si può chiamare “simil – letargo” , per poi ripartire cariche all’arrivo del caldo.

Fonte: http://archivio.panorama.it/archivio/Ma-dove-vanno-d-inverno-le-zanzare

//www.disinfestazioniepiscine.it/wp-content/uploads/2016/08/le-zanzare-dove-vanno-di-inverno.jpg

Compila il form per richiedere maggiori informazioni oppure telefona al numero 349 0844555

Dichiaro di aver letto e accetto la politica di privacy ai sensi del Regolamento EU n. 679/2016.

Share this:

Paradigma